Lettera R 13 (ricognizione): MENTE

massimo franceschini blog

Il nuovo contributo su questo spazio è mio, tratto da La confusione sulla mente alla base della minaccia artificiale

Qui l’articolo da cui questa definizione è tratta e in questo video la lettura dell’articolo completo

Di Massimo Franceschini

 

Pubblicato anche su Sfero

 

[…] visto che le definizioni di mente che abbiamo visto sono assai sintetiche, proverò a darne una più estesa e “funzionale”, capace di intersecare tutti i piani oggettivi della stessa.

L’ho riassunta nel corso degli anni pur non essendo un “tecnico” della materia, da semplice autodidatta, e penso possa essere più che sufficiente per scopi divulgativi.

Una rete di contenuti, pensieri, concetti e immagini che sono una copia delle esperienze e delle conclusioni dell’essere e della sua parte biologica, formata dall’essere e dalla sua parte biologica in modo automatico a vari livelli e profondità e con diversi gradi di accessibilità, non tutti immediati e facilmente raggiungibili, anche se nessuno di questi è necessariamente irraggiungibile. Ogni immagine e contenuto è corredato da vari tipi di percetti e dal livello emozionale dell’essere al momento della registrazione. Tutti i contenuti della mente sono in grado, se stimolati coscientemente o non coscientemente, di influire sul pensiero, sull’ambito emozionale e sulla parte biologica a vari livelli, influenze non sempre direttamente o facilmente accessibili alla consapevolezza dell’essere nel momento in cui avvengono. Una delle caratteristiche della mente è un elemento capace di viaggiare lungo il suo percorso temporale, per raggiungere le varie registrazioni ai vari livelli. Tale meccanismo può essere indirizzato a ciò dall’essere cui la mente appartiene, come quando ricordiamo o cerchiamo informazioni nel nostro passato che non conosciamo o non ricordiamo, anche nei livelli non immediatamente accessibili alla coscienza, o attivato al di sotto del livello di consapevolezza in vari momenti e con diversi meccanismi automatici. Le informazioni della mente che sono al di sotto del livello di consapevolezza sono dovute a traumi di vario tipo, mentre le informazioni ed i comandi che il meccanismo tira accidentalmente fuori da queste sono la causa di molti dei problemi psico-fisici dell’uomo e dei suoi comportamenti apparentemente più irrazionali. La mente non è l’essere che la possiede, ma una sua prerogativa di cui ha consapevolezza perché dotato di coscienza.
(AI free)

 

17 aprile 2023
fonte immagine: Pixabay
Se vuoi partecipare a Lettera R con un tuo contributo, qui trovi le istruzioni su come inviare il tuo scritto o la tua immagine.

In italiano, la lettera R è unica nel pretendere vibrazione, speciale perizia, anche nel costruire soluzione alternativa in chi non trova la sua strada.
Lettera R quindi come riflessione, rivelazione, ricerca, risposta, residuale, recondito, rutilante, ruzzante, rischioso, repentino, rognoso, rovente, recupero, rarità, rapimento, ristoro, ritorno, riscatto, raffinatezza, rigore, ricognizione, racconto, rappresentazione, ragione, religione, rettitudine, recalcitrare, resistenza, renitenza, rifiuto, reciprocità, riconoscimento, rispetto, rinuncia, rapporto, redivivo, ravvedimento, responsabilità.

Lascia un commento